Zanzare tigre, cosa fare?

Parliamo di casa

Mantenere, Pulizia

Zanzare tigre, cosa fare?

Arriva il caldo e inizia la lotta alla fastidiosa presenza delle zanzare, soprattutto delle zanzare tigre. I comuni si mobilitano con campagne di sensibilizzazione, interventi mirati e talvolta anche sanzioni per chi non rispetta le linee guida per attenuare la diffusione di questo fastidioso insetto.

Non mi dilungo sulle origini della zanzara tigre ma mi concentro sul alcune questioni di sicuro interesse per chi ha una casa magari con giardino o terrazzo e deve gestire il problema delle zanzare.
Non potendo in un post dare risposte esaustive alle varie questioni, ho pensato di fornivi utili approfondimenti e qualche spunto di riflessione:

Esiste un rischio sanitario legato alla zanzara tigre?

Come sempre in rete si trovano tante informazioni e alcune sono discordanti e quindi è sempre bene accertarsi della veridicità e leggere le cose con spirito critico. Vi segnalo questo articolo dal titolo La zanzara tigre ed il rischio sanitario interessante e degno di lettura anche perchè riporta le fonti bibliogratiche. Solo una precisazione, non è recentissimo e quindi bisogna tenerne conto.

 

Quando annaffio le piante vengo punto dalle zanzare tigre, come mi posso proteggere?

Innanzitutto ci sono delle buone pratiche da attuare per limitare la proliferazione delle zanzare come evitare la formazione di depositi di acque (soprattutto quella piovana, habitat ideale per le larve). Bisogna quindi evitare di lasciare contenitori (come gli annaffiatoi) esposti alle precipitazioni o comunque non svuotarli dopo l’utilizzo parziale. Sono piccoli accorgimenti che certo non risolvono il problema ma contribuiscono a non acuirlo. Può essere utile una fase di prevenzione affidandosi ad uno specialista in disinfestazioni che interviene sui focolai d’infestazione, attua le giuste contromisure ed effettua dei monitoraggi regolari per gestire il problema.

Per chi vuole agire in autonomia esistono ad esempio le trappole da esterno come ad esempio le Mega Catch con soluzioni sia per giardini e terrazze sia per ambienti interni. Non le ho mai provate ma, visti i prezzi, è sicuramente un acquisto da meditare e non da fare d’impulso.

 

E se vengo punto come posso attenuare il fastidio e questi odiosi pomfi?

Purtroppo ognuno di noi reagisce in maniera differente alle punture delle zanzare ed è quindi difficile generalizzare. Ci sono rimendi naturali che vanno dall’utilizzo del ghiaccio sulla puntura, utile per alleviare l’irritazione, all’applicazione di un po’ di dentrificio al mentolo: in questo post trovate 14 rimedi naturali, tutti da provare :).

Esistono ovviamente prodotti specifici antinfiammatori da acquistare in farmacia avendo l’accortezza di consultare il medico o quantomeno il farmacista soprattutto quando si prendono antistaminici o prodotti contenenti il cortisone.

 

 E all’interno della casa come posso combattere le zanzare?

Piastrine, zampironi e trappole le conosciamo tutti ma il primo e più naturale rimedio è l’utilizzo delle zanzariere che costituisce di sicuro un buon filtro per la maggior parte delle zanzare ma anche degli altri insetti molesti. L’uso delle zanzariere è inoltre consigliato nelle stanze dei bambini che sono soggetti più sensibile e devono essere protetti per primi.

 

Questo articolo è stato scritto da Gianluigi Gualandi
Potrebbero interessarti questi articoli