Scegliere la cucina: qualche consiglio sui modelli e sui materiali

Parliamo di casa

Arredare, Cucina

Scegliere la cucina: qualche consiglio sui modelli e sui materiali

La scelta della cucina è indubbiamente uno dei momenti più importanti nella costituzione della nuova casa. Non solo ci si prepara il cibo, ma molti dei momenti di convivio e di socialità familiare avvengono in questa stanza. Risulta quindi molto importante sceglierla con la massima cura, assecondando sia le tue esigenze pratiche che quelle estetiche.

Una soluzione per il ripiano della cucina, con complementi d’arredo firmati Giannini

Il primo passo? Prendere le misure. Solo successivamente, infatti, potrai fare tutte le valutazioni riguardanti i modelli e i materiali. Noi, qui, ti presentiamo i più diffusi:

MODELLI

  • La cucina con penisola divide la stanza in molti settori, ed è quindi consigliabile se hai molto spazio a disposizione. La penisola solitamente viene utilizzata come tavolo o, per i più arditi, anche come piano cottura. Essa regala alla cucina un’atmosfera moderna e, contemporaneamente, funzionale.
  • La cucina angolare può fare al caso tuo, se disponi di 2 pareti lungo le quali posizionare i mobili. Essa ti assicura molto spazio al centro dell stanza, nonché vaste superfici per l’utilizzo di stoviglie e pentole. Avrai anche molte possibilità di personalizzarla a tuo piacimento, giocando con la disposizione di mobili, di piani cottura, lavelli ed elettrodomestici.
  • La cucina lineare è la soluzione standard per chi vuole occupare solo una parete. Risulta adatta alle stanze piccole e solitamente incorpora gli elettrodomestici all’interno della propria struttura, in modo da ottimizzare lo spazio. Nonostante gli spazi ristretti, la cucina lineare riesce a sacrificare poco della funzionalità degli altri tipi di cucine e risulta completa di tutto l’occorrente.

MATERIALI

  • Dire che una cucina è realizzata in legno è molto generico. Esistono moltissime varietà di legni differenti, di diverso colore e pregio. In generale, però, sono tutte molto resistenti e discretamente dispendiose. Il legno viene utilizzato soprattutto per le cucine classiche, e tassativamente per quelle rustiche.
  • Il laminato può piacere o meno a livello estetico, ma è molto resistente ed economico.  È disponibile in molte varianti: lucido, opaco, colorato o con effetto legno.
  • Il vetro dona alla tua cucina un carattere molto particolare. La resistenza è assicurata dal vetro temperato, mentre l’effetto estetico è spesso molto simile a quello del laminato. Inoltre, il vetro si presta naturalmente a decorazioni e abbellimenti di ogni tipo.
  • Il laccato è il materiale nel quale vengono solitamente realizzate le cucine moderne. Esso presenta le colorazioni più svariate, dalle più sobrie alle metallizzate.

Confidiamo che queste indicazioni ti possano essere utili per permetterti di scegliere la cucina con maggiore consapevolezza, aiutandoti a superare le incertezze che possono sorgere. In ogni caso, se dovessi avere dei dubbi, non esitare a chiedere il parere professionale di qualche esperto: meglio chiedere una volta in più piuttosto che ritrovarsi in una cucina che non soddisfa le tue esigenze pratiche ed estetiche.

Questo articolo è stato scritto da Nicola Brami
Potrebbero interessarti questi articoli