Quali sono i migliori antifurti per la casa?

Parliamo di casa

Impianti di sicurezza © Lydia

Quali sono i migliori antifurti per la casa?

Con l’arrivo del mese d’agosto sono molti quelli che partiranno per una vacanza.
Che si tratti di qualche giorno o di 2 settimane, la preoccupazione maggiore di chi parte è quella di lasciare la casa in sicurezza.
Una delle maggiori paure degli italiani è vedere violata la propria casa da estranei. Un timore che in questi ultimi anni è cresciuto e ha spinto molte persone a dotarsi di impianti di sicurezza e a stipulare polizze assicurative ad hoc.
Le offerte sono numerose, ma tra i tanti, quali sono i migliori antifurti per la casa?

Prima di avvicinarci ai diversi antifurti per la casa o ai costosi impianti d’allarme, dobbiamo farci qualche domanda sulla nostra abitazione.
Infatti non esiste una marca migliore in assoluto di antifurti. Dipende molto dal perimetro della nostra proprietà, dalla nostra familiarità con la tecnologia, da quanto vogliamo spendere, dal luogo in cui viviamo. Valutiamo attentamente questi elementi prima di acquistare un kit fai da te o di buttarci sulla domotica.

I vicini di casa e la sicurezza passiva

Il primo antifurto per la casa che la polizia consiglia è socializzare con i vicini.
Può sembrare un consiglio bizzarro, ma non è così: avere un buon rapporto col vicinato significa potersi scambiare innocui favori. Chi meglio di loro potrà dare un’occhio alla nostra casa mentre siamo via? Se i vicini sanno che in quei giorni non ci siamo e notano strani movimenti/rumori, sicuramente saranno più propensi ad avvertire le autorità, preoccupati anche per la propria abitazione. Chiediamo ai nostri vicini anche un altro favore, quello di ritirare la nostra posta, così che non si accumuli facendo intendere ai malintenzionati che la casa è vuota.
Altri esempi di sicurezza passiva sono piccolo accorgimenti: chiudere bene tutte le finestre prima di partire, non lasciare le chiavi di casa sotto lo zerbino, non avvisare sui social che si sta per partire per un lungo periodo.
Per altri consigli utili consigliamo di scaricare la guida per la sicurezza della Polizia di Stato, Tutti al sicuro.

Gli Antifurti

Parliamo ora di antifurti veri e propri.
Esistono diversi tipi di impianti. Si parte dalle piccole accortezze fino ad arrivare a veri e propri impianti.

Alcune persone preferiscono fare da sé, installando da soli piccoli sistemi di sicurezza. Questa è una soluzione da adottare quando il nostro budget è piuttosto ridotto o quando l’antifurto è un “di più“. Se scegliamo questa strada certamente potremo affidarci ai diversi e-commerce, dove oltre a fruire di un prezzo agevolato avremo anche le recensioni di chi ha comprato prima di noi.

Quando abbiamo a che fare con un’abitazione di certe dimensioni o quando vogliamo un impianto d’allarme vero, la soluzione migliore è affidarsi a un professionista.
Non esiste difatti una marca migliore di altre. O meglio, sicuramente esistono aziende che hanno prodotti di qualità superiore, ma solo un esperto del settore saprà dirci se quel prodotto è adatto alle nostre esigenze.

Per farsi un’idea sul vasto mondo degli antifurti per la casa possiamo provare a visitare il sito antifurtocasa.it dove troviamo un blog che risponde alle domande delle persone interessate all’argomento: dietro vi è un team di persone desiderose di condividere la propria esperienza in fatto di sistemi d’allarme. Veramente comodo no?

Dopo aver messo in sicurezza la nostra abitazione potremo finalmente partire in tutta tranquillità.

Questo articolo è stato scritto da Silvia Svanera
Potrebbero interessarti questi articoli