Come creare spazio in casa: il decluttering

Parliamo di casa

Mantenere, Pulizia

Come creare spazio in casa: il decluttering

Sapete cos’è il decluttering? È l’arte di organizzare e razionalizzare gli oggetti e gli spazi che abbiamo in casa.
Quante volte ci siamo questi: come creare spazio in casa?
Il decluttering letteralmente significa fare spazio, eliminare il superfluo, buttare la “spazzatura” che occupa lo spazio della nostra casa. Ma non solo: quante volte ci è capitato di ritrovare oggetti in casa che credevamo perduti e di cui non sentivamo la mancanza?
Se è capitato almeno una volta anche a voi nella vita, forse è proprio il caso di provare il decluttering: abbiamo davvero bisogno di tutti gli oggetti che vorremmo acquistare?
In America esistono corsi in cui insegnano come praticare decluttering correttamente: come organizzare le stanze, come acquistare, come riciclare. Ma nella sostanza si tratta “solo” di sapere rimettere in ordine le cose con razionalità, usando il caro vecchio buon senso.

Ecco quindi come riappropriarti della tua casa grazie al decluttering, o meglio, rimettendo in ordine le cose con razionalità:

0. Iniziare
L’importante è cominciare. Una volta presa la decisione di voler rimettere ordine nella tua casa, sarai già a metà strada.

1. Una stanza per volta
Inizia facendo un elenco degli spazi di casa da riordinare, ma attenzione a non strafare. Sii realista: non ce la farai mai a ripulire la casa in un giorno solo. Forse la cantina o la soffitta, ma anche qui dipende da quanto sono grandi. Facciamo l’elenco delle stanze e stiliamo un progetto sul lungo periodo. L’ideale è uno spazio/stanza/scaffale per volta.

2. Dividere in utili e inutili
Una volta fatto l’elenco delle stanze, procuriamoci borse, scatole, contenitori di vario tipo e iniziamo a dividere le cose  utili da quelle inutili. Queste sono quelle di cui non abbiamo bisogno e che non abbiamo usato nell’ultimo anno. È dura perché a volte ci sono oggetti da cui ci siamo lasciati affascinare in passato, ma siamo sinceri con noi stessi: quante volte l’abbiamo usato (o indossato)? È prima di tutto un lavoro mentale, separarci da oggetti che abbiamo comprato (magari a caro prezzo) e constatare che è stato un acquisto inutile. Dividiamo e passiamo oltre, la prossima volta faremo più attenzione.
Un caso a parte sono i giochi dei bambini: tenere o non tenere tutto? Alcune mamme consigliano di contare i giochi dei bambini e poi domandarsi se effettivamente giochino con tutto (tra compiti, hobby, tempo libero), altri consigliano di far sparire nel tempo, altre di far ruotare i giochi: voi valutate in base ai vostri figli quale sia la soluzione adatta a voi.

3. I ricordi si tengono
Il ragionamento del punto 2 non si applica agli oggetti legati ai ricordi. Va bene riordinare ed eliminare il superfluo ma se ci sono oggetti che sono legati a ricordi speciali non eliminiamoli: inseriamoli tutti in una scatola e mettiamoli da parte, in modo che ben si conservino per il futuro.

4. Dove metto gli oggetti “inutili”?
Dopo aver riempito borse, scatole e scatoloni arriva la domanda fatidica: dove li butto? Per prima cosa osserviamo bene gli oggetti: sono tutti così in cattivo stato da essere spazzatura? Se si, c’è solo una risposta: la discarica o la raccolta differenziata.
Se invece gli oggetti sono ancora in buono stato, non buttiamoli ma diamogli nuova vita. Ecco come:

  • Beneficenza: c’è sempre qualcuno che ha bisogno di qualcosa. Sono diverse le associazioni che raccolgono indumenti e oggetti usati.
  • Biblioteche: i libri in eccesso, purché in buono stato, potete donarli alle biblioteche pubbliche! Ma anche alle associazioni, agli ospedali, alle scuole, case di riposo: insomma in tutti quei posti dovei si passa molto tempo e può venir voglia di leggere una bella storia.
  • Swap Party: sono feste, ritrovi, eventi dove le persone si incontrano per scambiarsi vestiti, accessori (ma anche mobili e altri oggetti). Sono molto di moda e ne esistono vari, provate ad informarvi se ne fanno anche nella vostra zona!
  • Vendere a mercatini dell’usato: se volete guadagnare qualche soldo invece provate a girare per i diversi mercatini dell’usato. Magari a qualcuno i vostri oggetti interessano! I mercatini sono anche online!
  • Arredare col riciclo creativo: date nuova vita ai vostri oggetti riciclandoli in modo creativo. Un libro può diventare una scultura, un vaso di vetro un portacandela, un abito diventa una borsa! Sbizzarritevi con le diverse guide online!

5. Come mantenere la casa organizzata?
Prima di ritrovarsi di nuovo con la casa “piena” bisogna andare alla base del problema, ovvero l’acquisto. Quando dovremo comprare qualcosa, prima pensiamoci 2 volte: ne abbiamo davvero bisogno? Quante volte lo useremo/metteremo? Solo dopo aver risposto in modo onesto a questa domanda possiamo procedere all’acquisto o andare per la nostra strada!

6. Tenere sempre pulita la casa
Un altro modo per mantenere organizzata la casa e non lasciarla in disordine è fare una pulizia quotidiana: solo così ci renderemo effettivamente conto se abbiamo o meno bisogno di qualcosa.

Buon decluttering!

Come organizzare gli spazi in casa? Proviamo con il decluttering
Una volta rimesso a posto vedrai che ti ritroverai con tanto spazio in più in casa!
Questo articolo è stato scritto da Silvia Svanera
Potrebbero interessarti questi articoli