Accessori bagno: Koh-I-Noor lancia LaTonda

Parliamo di casa

Accessori bagno: Koh-I-Noor lancia LaTonda

A fine aprile Koh-I-Noor ha presentato LaTonda, una nuova serie di accessori a muro per il bagno. LaTonda, composta da 4 pezzi, sembra unire nel proprio design divertimento e funzionalità, disinvoltura e praticità. E, soprattutto, si può utilizzare senza perforare le mattonelle del proprio adorato bagno.

La parola chiave di questa serie dalle linee piacevoli e arrotondate è la versatilità: sul porta salviette, per esempio, è possibile appendere qualsiasi tipo di telo con un semplice gesto. L’appendino, invece, può all’occorrenza essere utilizzato anche come un porta salviette da bidet. Il terzo oggetto, il supporto per il phon, grazie alle proprie forme può essere utilizzato per molti altri oggetti di uso quotidiano. A chiudere LaTonda troviamo un porta rotolo di carta igienica dai tratti originali e sicuramente accattivanti.

LaTonda, disegnata dallo studio della Koh-I-Noor in collaborazione con la interior designer Monica Cerica, si adatta a diverse tipologie di arredamento, riuscendo però a dare il meglio di sé in contesti minimal o moderni. Essa, realizzata in Italia e interamente composta da alluminio cromato, è proposta in due versioni: con applicazione standard a tassello o con adesivo.

I nuovi componenti risultano in linea con le ultime tendenze del design per la casa e, in particolare, per il bagno: tratti morbidi, assenza totale di angoli e di spigoli, versatilità molto aumentata. E particolare attenzione agli altri elementi che costituiscono l’abitazione, confermata dalla possibilità di istallare tutti i componenti della serie LaTonda senza dover trapanare le piastrelle del bagno. Il colore è un tono argentato moderno e accattivante, dato dal processo galvanico con il quale sono realizzati tutti i prodotti della serie, al quale non sono previste varianti.

LaTonda è attualmente in produzione in Italia, e già disponibile per essere ordinata nei migliori negozi di arredamento. La Koh-I-Noor non esclude, nel breve periodo, la sua distribuzione anche all’estero. Ma molto dipenderà dall’accoglienza che la serie otterrà nel Bel Paese.

Questo articolo è stato scritto da Nicola Brami
Potrebbero interessarti questi articoli